COLLETTO SÌ COLLETTO NO…

 C’è chi dice che l’ordine del tricolore del colletto della nuova maglia della Nazionale Italiana sia sbagliato. Se si interpreta l’impostazione del colletto come orizzontale allora può anche essere vero. Le regole di esposizione della bandiera italiana dicono infatti che, se esposta in verticale, il verde deve stare in alto e il rosso in basso, e non il contrario.

Noi preferiamo sposare la scelta di Puma, che ha interpretato il colletto come un prolungamento, sottolineato anche dalla trama del tessuto, dello scudetto italiano. Il colletto risulta così impostato verticalmente e la sequenza cromatica del tricolore viene pienamente rispettata.

Detto questo a noi la nuova maglia Puma della Nazionale Italiana piace, piace la vestibilità slim-fit, piace il tocco retrò, indiscutibilmente elegante come solo gli italiani sanno esserlo, e piace la modernità del tessuto tecnico studiato appositamente per migliorare traspirazione e prestazioni di gioco.

Forse solo i più attenti avranno però notato il fuoriprogramma di Mario Balotelli che, all’inizio del secondo tempo, è sceso in campo con la maglia maniche lunghe. Nulla di male, la temperatura ieri sera era effettivamente rigida, se non fosse che quella indossata da Super Mario era la vecchia divisa azzurra! Solo pochi minuti e poi il cambio veloce con la nuova maglia ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.