adidas lancia Predator Lethal Zones

Adidas ha svelato l’evoluzione della scarpa da calcio ormai divenuta un’icona a livello mondiale: Predator Lethal Zones.

Nuova Adidas Predator

Dotata di cinque zone micidiali per avere un totale controllo in tutte le fasi della partita, Predator Lethal Zones fornisce ai giocatori la possibilità di scegliere quella più adatta per le diverse situazioni di gioco.
Una zona per il dribbling ad alta velocità, un’altra per uno stop perfetto, un’area per dare maggiore potenza nel tiro a rete, un’altra per cambiare il gioco con passaggi a lunga distanza e una quinta zona per passaggi di precisione.
Cinque zone letali, un risultato micidiale: il controllo perfetto sulla palla.
La Predator Lethal Zones ha esordito in serie A ai piedi di Daniele De Rossi nella sfida fra Roma e Catania di sabato 5 maggio, Per il centrocampista della Roma e della nazionale italiana un’arma in più in vista dei prossimi campionati Europei: la scarpa perfetta per controllare il gioco ed affrontare al meglio le difficili sfide del più importante evento calcistico del 2012.

Le cinque zone letali di Predator sono in gomma superleggera (SL) e schiuma “memory foam” con stampa 3-D, posizionate separatamente per fornire vantaggi unici.

Dribbling

La gomma superleggera agevola il controllo di palla nel dribbling. Le nervature della gomma posizionate sull’interno della scarpa sono state concepite per fornire una superficie di contatto ridotta con la palla, per tocchi rapidi.

Controllo

L’ampia superficie di contatto sull’avampiede permette un controllo di palla immediato e preciso.

Tiro

La superficie più ampia sul lato mediale della scarpa genera maggiore rotazione e potenza quando si colpisce la palla. La base presenta nervature tridimensionali per aumentare il tempo di contatto sulla palla.

Lancio

Gli inserti in rilievo assorbono e restituiscono la forza applicata sul pallone per garantire ulteriore propulsione ai lanci lunghi.

Passaggio

La schiuma “memory foam” aumenta il tempo di contatto della palla sul lato mediale della scarpa garantendo maggiore precisione dei passaggi.

Predator Nuova

È la nuova tecnologia della tomaia Hybridtouch a supportare le zone, coniugando i vantaggi della pelle e del materiale sintetico: comfort, stabilità, minor assorbimento di acqua e massima sensibilità in qualsiasi condizione meteo.

Nuova Adidas

Predator Lethal Zones è inoltre la prima scarpa Predator compatibile con miCoach, che consente ai giocatori di monitorare le statistiche delle loro performance, come distanza, sprint effettuati e velocità massima, trasferendo i dati al cellulare o al PC in modalità wireless.

Nuova Adidas Predator Lethal Zones

La scarpa integra anche la rivoluzionaria struttura Sprint Frame che caratterizza adizero f50, fornendo l’equilibrio perfetto tra leggerezza (225g) e stabilità, e la configurazione dei tacchetti Traxion 2.0 che garantisce grip e accelerazione massima.

“Per la prima volta, coloro che indossano Predator hanno una capacità di controllo completa. Lavoriamo da diversi anni con giocatori d’élite e non professionisti e abbiamo portato le Predator a un nuovo livello grazie alle Lethal Zones,” spiega Aubrey Dolan, product manager di Predator Lethal Zones.

Adidas Predator

Oltre a Daniele De Rossi, altri giocatori di fama mondiale, come Van Persie (Arsenal FC), Xavi (FC Barcellona), Nasri (Manchester City FC), Nani (Manchester United FC) e Di Maria (FC Real Madridhanno testato e contribuito con preziosi suggerimenti allo sviluppo di Predator Lethal Zones e la indosseranno a partire dal prossimo weekend.

Nuovissima Adidas Predator

La nuova scarpa da calcio Predator Lethal Zones sarà disponibile da giugno 2012 nei colori Bright Blue / Infrared / Collegiate Navy / White su calcioshop.it.

 

Seguiteci anche sulle nostre pagine ufficiali sui Social Network, Facebook, Twitter e Pinterest.

 

[nggallery id=35]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.